martedì 9 marzo 2010

stramberie primaverili

Un ranocchio poverino
si è gettato nello stagno
per vedere se smuove le acque
al dormente contadino.
Sulla sponda c'è Gasparri
a studiare due ramarri,
sono verdi, non lo nega
vedrai saranno della lega.
Si è sbagliato Berlusconi
a credere in- milioni-
che andava poverino
a mangiarselo un panino.
Primavera se verrai
quanti guai porterai?
Ma se lo vorrai tù!
al berlusca fai cucù.

1 commento:

patrizio ha detto...

Stramberie elettorale


Per la barba di Belzebù
questa volta pure Silvietto
sempre scaltro e furbetto
i miracoli non fa più….
L’ hanno messo alla berlina
per una squillo ed una velina
Anche papa Benedetto
ora lo guarda con sospetto
e perfino tra i suoi vicini
lo rinnega anche il buon Fini
Che faranno ora al Silvietto
in camicia e doppiopetto?
Gli faranno un bel mazzetto
sia a Roma sia nel ghetto…..
Se non cambia la tramontana
glielo faremo anche in Toscana