martedì 16 settembre 2014

DA POGGIBONSI A GAMBASSI. A RITROSO SULLA FRANCIGENA

Con due amici Paolo e Michele lasciando un auto a Gambassi e con l'altra a Castelfiorentino poi treno fino a Poggibonsi e poi in cammino per ritornare a Gambassi attraversando San Gimignano. Una sgambata di 35 km su un percorso da incanto
Scesi dal treno subito a cercare il ben sentiero costruito sulla ex ferrovia Colle vald'Elsa quella ferrovia famosa per il romanzo di Cassola: La Ragazza di Bube.
Questo bel camminamento sono più di sei km e ci porta a Colle Vald'Elsa




Questo semaforo sul verde annuncia Collee la fine della ex ferrovia.
S

Saliti in Colle alta ci siamo incamminati verso Badia a Coneo dove vi qgiungiamo alle 11.









Qui si respira la storia alla bellezza unica di questa chiesa romanica citata da Sigerico prima del mille tuttintorno ci sono documenti visivi di storia, quì a due lm c'è una grande necropoli etrusca, casolari, fattorie tutte costruite in pietra locale bellissima.
Come in un luogo così non farci sosta pranzo.



In  cammino di nuovo direzione san Gimignano



Un bel gregge riposa col classico capo fra le gambe dell'altra



Due cani pastore Maremmano ci scortano  per il tratto del recinto



Eccoci al guado del torrente Foci facilitato dai lavori che la regione Toscana ha fatto sulla francigena per facilitare il cammino.



e la foto in vista delle famose torri scattata da un turista australiano figlio di emigranti.



Ecco dopo essere risaliti dalla vallebuia con le celebri torri davanti a noi



Eccoci AD ATTRAVERSARE San Gimignano col classico fiume di persone in visita quasi tutti stranieri



Ese entro in san Gimignano non posso evitare di salutare un mio grande amico il famoso fotografo naturalista conosciuto in tutto il mondo  CLAUDIO  CALVANI. questo scatto è d'autore nella sua galleria in piazza sant'Agostino.



Qui siamo a metà cammino fra san Gimignano e Gambassi terme zona Pancole
Non mi chiedete foto dell'arrivo a Gambassi non le ho fatte, quando abbiamo visto la mia Panda sembrava un mercedes dopo 35 km di cammino. comunque in buono stato. A Paolo che inventa questi cammini ho detto: se telefoni dico a Chiara di risponderti: Paolo chì???? Oggi ha telefonato: pronto, sono Pietro, si và in Valdorcia!!!!

1 commento:

Piesse ha detto...

Maresco, ti consiglio, come disse durante un convegno il Professor Gensini, grande storico: Basta con la Francigena, abbiamo già detto e visto tutto, apriamo una nuova strada! la Salaiola non sarebbe male...