giovedì 11 settembre 2014

LA REGIONE E IL PAESAGGIO

Si vuole chiudere la stalla quando i buoi sono scappati. La regione Toscana fa il nuovo piano per la difesa del paesaggio quale? Una grossa quantità di oliveti sono abbandonati, i terreni che non sono a vigneti in collina non sono coltivati escluso pochi terreni, il pino marittimo è quasi espinto, i castagneti muoiono,in montagna non si vede quasi più una pecora, quelle poche sono pasto per i lupi, le piccole valli e sono tante sono spazzate da annuali alluvioni. Il bello è solo nei vigneti, ma anche li c'è chi coltiva ma anche chi abbandona in complesso  la coltivazione regge e allora in do si picchia : limitare i vigneti. Nessuno si preoccupa più che intere vallate si spopolano, basta girare per paesi e vedere le case vuote, intorno i paesi orti abbandonati con capanni sfasciati e rovi macchia che si avvicina alle case, e torrentelli nati sull'abbandono che scendono in diretta nei fondo valle. Paesaggio toscano io che sono un lamentone non perche sono un vecchio ma perchè ancora lucido mi ricordo come era prima e stò male a sentir parlare di piani per il paesaggio: con chi lo vogliono fare questo piano? con tre scribacchini al compiùter? o con chi ci abita? ma chi ci abita nei nostri paesi semiabbandonati? nelle ville Tedeschi, nelle case fattiscenti: stranieri. Dove lo trovate un toscano contadino? ormai c'è solo quel che è stato creato in tanti anni: degrado.

2 commenti:

Piesse ha detto...

IL POETA SULLE 23
Maresco, hai ragione, anzi, mille ragioni. Io sarei per indire una raccolta volontaria per darti 5000 euro al mese e rimandarti sul podere. Che ne dici?

maresco martini ha detto...

Di che me ne farei?
Ridammi indietro i miei ventanni, e una vanga assottigliata come sai, Patrizio scusa, stavo barando,
i contadini non ritorneranno più......
ORA SONO INPRENDITORI BOO.