lunedì 23 agosto 2010

TRE OPERAI, e noi che si aspetta????

Sempre cosi è stato, operai violenti, contadini violenti, pastori violenti. Mai è stato detto padroni violenti. Mio nonno mori nel 1924 era tornato dalla guerra ammalato, il giorno dei funerali il nobile padrone del podere diede la disdetta alla famiglia, non aspettò neppure la sepoltura. Nel dopoguerra come c'era uno sciopero ecco arrivare la celere, chiedevamo un pò più di dignità, bastava che volasse una mosca giù manganellate. I padroni non facevano mai violenza, nemmeno quando si lavorava in ambienti malsani, nemmeno quando delapidavano i soldi nei locali notturni e lasciavano gli operai senza paga ne liquidazione. Nemmeno ora quando hanno spostato migliaia di aziende produttive per arricchirsi di più in paesi dove l'operaio è pagato meno. Solo i lavoratori sia operai, sia contadini, sia artigiani, quando cercano di contrastare i piani dei padroni sono violenti. C'è chi pensa che i magistrati che attuano la -legge uguale per tutti-sono magistrati di parte.
BASTA!!!!! solidarietà subito agli operai della fiat!!!!

2 commenti:

Sara ha detto...

Io ho una Panda Dynamic. L'ho comperata perchè mio padre mi ha insegnato a comperare auto italiane, penso che scriverò una lettera di protesta alla Fiat per questa faccenda vergognosa, un'arroganza senza limiti! Sara

patrizio ha detto...

Oh Maresco è chiaro e tondo
da quando è mondo, è mondo
o marino o maestrale
comanda il capitale....
ma non ci dobbiamo rassegnare
o smettere di lottare.