mercoledì 5 dicembre 2012

BIOLOGICO

Su faceboch una bella foto del mio sindaco che candidamente annuncia ad una platea di studenti che nel nostro comune si deve andare verso il biologico, certo il comune del tartufo bianco deve certo fare delle scelte ecologiche.
Povero me, che quando avevo 21 capi di bestiame, vacche e vitelli, e spandevo concime naturale mi quardavano come un primitivo: tu nel comprensorio del cuoio e delle calzature invece di lavorare la terra all'antica...... le ragazze mi guardavano con un'aria mista a schifo, contadino e stalliere, bifolco, avevo voglia di avere letto mezze biblioteche della zona, ero sempre uno che spandeva comcime di bestiame nei campi. Agricoltura moderna, si diceva, io come tanti altri abbandonai il lavoro dei campi. 
Il podere che concimavamo noi per decenni ha visto monocoltura e diserbanti.
Povera terra! è ridotta ad essere impiantata da pioppi per rigenerarsi, poi faranno il biologico!
Quando sento questi discorsi mi viene il voltastomaco. Avete fatto il possibile per fare rovinare la terra coltivata e ora ci consigliate di fare il biologico, con quale concime? Raccontatela agli studenti la novella del biologico non a me che di merda  baccina ne ho spanta per 24 anni nei campi.

3 commenti:

Costantino ha detto...

Ho vissuto, tramite mio padre agricoltore, il dramma dell'industrializzazione italiana degli anni 50 e 60.
Chi coltivava la terra era considerato di serie B e trovava perfino difficoltà a trovare moglie.
E a scuola i figli degli agricoltori venivano giuardati dall'alto in basso.
Adesso predicano il bello della coltivazione dei campi e del chilometro zero.
Proprio ora che la fatica ed i sacrifici non c'è più nessuno che li vuole fare.

maresco martini ha detto...

anbavo a ballare e dovevo dire che facenvo altre professioni altrimenti mi mollavano.
ne ho imbrogliate tante di ragazze dicendo che ero.....
Poi mi sono arreso e sono entrato in fabbrica ma controstomaco, il mio mondo era lì con la terra appiccicata alle mani

Il poeta sulle 23 ha detto...

Cavolella, Maresco, se per caso ti capitasse di spargere il letame sui terreni per fare il biologico, con tutto quello che danno da mangiare alle bestie, come minimo ti prendi il tifo...