mercoledì 15 gennaio 2014

FINE TV

VOglio precisare ancora una cosa sulla fine di una esperienza grande come è stata per mè la partecipazione a Terra Nostra.
Dopo anni e tante trasmissioni eravamo giunti ad un bivio: bene hanno fatto loro ad interrompere, io devo tutti i giorni fare i conti con la gente che mi saluta, mi chiede, e per mè era più difficile interrompere un dialogo che in vita mia non mi sarei mai sognato di avere, ma io ero arrivato ad un bivio: nel circondario ho fatto vedere molto, dai luoghi della resistenza, dalla sorgente dell'Elsa ai monti Pisani, al volterrano, Allontanarsi e andare, come ho fatto in posti più celebri, altri cento volte meglio di me l'anno documentato, anche se io avevo dalla mia un operatore come Claudio Tamburini cento volte meglio di tanti operatori Rai, PERCHè OPERARE IN MACCHIE CALANCHI E POSTACCI VARI SOLO LUI POTEVA FARE RIPRESE ECCELLENTI. Ma il mio scopo era terminato: quello di far vedere che noi abitiamo in un territorio splendido, merita conoscerlo meglio. Questo è stato il mio compito disinteressato per uno che ama la terra e il nostro territorio. Io facevo faccio e farò camminate, confortato dal sostegno di mia moglie perchè è questa l'unica passione che ho. RINGRAZIO ANTENNA5 PER AVERMI PERMESSO TUTTO QUESTO E PER AVERMI AIUTATO A STACCARE DA VOI,
Ritorno ad essere quello che son sempre stato, un pesticciatore di viottoli con l'amore verso il nostro territorio.
HO MA UNE SPARISCO MIA: MI TROVERETE SUI TRE BLOG E SULLE DUE PAGINE DI FACEBOCH, E SE MI VEDETE GIRARE DIETRO CASA NON AIZZATEMI IL CANE, PASSA UN SOGNATORE DI TAMPI PASSATI CHE CERCA QUALCHE TRACCIA DI UN MONDO LONTANO: IL MONDO CONTADINO.

1 commento:

Il poeta sulle 23 ha detto...

Grande Maresco!!!