domenica 11 ottobre 2009

Meravigliarsi

Saliva sbuffando il treno a vapore
in un mattino di inverno
lasciando in cielo una nuvola bianca al suo passaggio
e rimaneva sospesa nell'aria
prima di allargarsi e dissolversi lentamente.
Io bambino guardavo meravigliandomi.

Io guardavo le nuvole bianche in inverno
e mi meravigliavo nel vedere cadere la neve.

Io seguivo meravigliato
le nuvole correre e creare veloci chiaroscuri
sotto la sferzare del maestrale.

io mi meraviglio nel vedere germogliare
in primavera, piante ,erbe e fiori
e crescere e frusciare alla brezza della sera.

Ho visto sorgere il sole da luoghi diversi
ho visto tanti tramonti meravigliandomi sempre.

A giorni compirò settantaquattro anni
ho ammirato monti,colline,paludi,mare,
ho fatto esperienze, come ne fà chi vive parecchio
e ancora mi meraviglio nel vedere quello la vita ci offre.

E mi meraviglio di Te
che paziente al mio fianco
subisci le mie stranezze.

2 commenti:

patrizio ha detto...

Uomo fortunato
chi si meraviglia
davanti alla bellezza
del Creato….
Solo chi è vissuto
a contatto
con la Natura
è capace di apprezzarne
la sua bellezza
anche nelle piccole cose
nello sbuffo d’ un treno
nel lampo d’ un fulmine
nel profumo del fieno….

patrizio ha detto...

Ah, dimenticavo....
Buon compleanno....e ancora 74 anni di scrittura...