martedì 14 dicembre 2010

un pensiero: Montemarcello

MONTEMARCELLO
Siamo in cielo
e sotto il mare
tutto intorno corollari di monti.
Viene dal nord la Magra
e si scioglie in mare ai tuoi piedi
dopo avere raccolto le acque
di terre antiche e gloriose
degli Appennini, delle Apuane.
Terra arida e magra
dove nel passato
lavorare e vivere
e per ogni pezzo di pane
tanta fatica, tanto sudare.
Intorno a te
bosco campagna,scogliere
dagli odori forti
di pepolino, origano e rosmarino
e giù, nelle aspre insenature
spumeggia il mare.
E laggiù, la spiaggia di Punta Corvo
bella e solitaria
nei giorni di mare mosso,
i miei preferiti
giù, per la lunga scalinata
fino alle roccie bagnate dal mare
odore di salsedine
e solitario pensare......

3 commenti:

Sara ha detto...

E'bellissima Maresco! non puoi avere idea di quanto io possa apprezzarla. Ho lavorato più di due anni in quei boschi di Montemarcello e credo di conoscere tutti (o quasi) quei sentieri.

maresco martini ha detto...

Fa parte diuna raccolta di 18 itinerari in vari luoghi dalla Toscana principalmente, uno della Liguria,uno della Romagna.In molti molti degli itinerari, passo in luoghi di episodi della resistenza. Il soggetto è il camminare e le emozioni che da un luogo e una emozione che provo la lascio a termine di ogni episodio come ho fatto sopra. Dovrei pubblicarla fra un pò.....

patrizio ha detto...

Bella davvero, Maresco, questa tua composizione. E' in queste veloci pennellate, che si svela e rivela il meglio di Maresco poeta, e non è azzardato dire, di camminatore per amore della poesia, di quella sottile poesia e magia che solo colui, come Maresco, che ha vissuto a contatto diretto con la Natura, è capace di cogliere in tutte le sue sfumature e di trasformarla, in un canto, in una elegia, in un inno al Creato.


Patrizio
http://poetaperdere.splinder.com