sabato 6 novembre 2010

Ho finito di raccogliere le olive


Sì, proprio questo pomeriggio ho finito il raccolto, grazie all'aiuto di familiari, ora le olive sono distese in due solai in attesa di portarle al frantoio, ultimo atto di un lavoro che mi affatica e mi affascina tutto l'anno.
Per un contadino nato sulla collina Toscana, l'ulivo e la vite sono due piante che ti occupano tutto l'anno, ma mentre la vite ha solo momenti di bellezza alla vendemmia,e durante l'anno si trasforma fino a spogliarsi completamente l'ulivo lo vedi lì sempre vivo svettare in tutte le stagioni, ti affacci alla finestra, lo guardi e sembra che ti dica: non sarai mai solo.
Ho messo quel video del mio- collega- Voglia di Terra - il quale fa la raccolta manuale, come faccio anche io, ci scherza sù, deve sopportare il fastidioso rumore del trattore di un vicino che fà la raccolta con i vibratori.

3 commenti:

semola ha detto...

Adesso vogliamo vedere l'olio!!!!

Occhi di Notte ha detto...

La natura regala così tanto..

Sara ha detto...

A mio padre e a mio marito, che coltivano due oliveti diversi, le olive hanno dato il 16. Pane abbrustolito e olio nuovo!