martedì 22 marzo 2011

28 MARZO: anniversario eccidio Montemaggio.



Il 28arzo 1943 truppe fasciste accerchiarono a Montemaggio- Monteriggioni si- la casa dove erano i partigiani, seguì un conflitto a fuoco durato ore, i partigiani non avevano scampo e alla promessa di avere salva la vita si arresero. Furono scalzati e caricati su un camion che appena percorso circa ottocento metri furono fatti scendere e uccisi a colpi di mitraglia, uno riuscì a fuggire e benchè ferito raggiunse un contadino il quale lo fece assistere da un medico antifascista, potendo così raccontare. Ero bambino, ma si cresceva in fretta in quel tempo, ricordo bene il racconto dell'eccidio che sconvolse la valle d'Elsa, fatta da un amico di mio padre.
Sono ormai tanti anni che mi reco a Montemaggio e sempre mi commuovo. Ecco alcune foto.

3 commenti:

Adriano Maini ha detto...

Mai dimenticare tragici avvenimenti come questo. Mai dimenticare la Resistenza!

Carmen ha detto...

Commovente questo post, foto compresa. Fino a quando resisterà il ricordo della Resistenza?

Sandra ha detto...

A raccoglierli in volumi, questi "episodi", ne esce l'equivalente dellla Treccani.
Resisterà, Resisterà, Carmen. Bisogna continuare e continuare a raccontare e ricordare.