sabato 6 ottobre 2012

Domenica di festa

Che giornata intensa ieri, al mattino presto corsa alla stazione per portare Chiara: Andata a Bologna dal nipotino,  poi ultimi - ritocchi- al sentiero .  Alle 14, 30 giù al circolo ad attendere i partecipanti la camminata coop: e uno o più d'uno, sono arrivati in tanti, non li  ho contati . circa una quarantina di persone. Tutto perfetto alle 17, 30 avevamo compiuto il percorso. Poi la coop a fine attività ci ha offerto un bel buffet. Bella iniziativa, la gente non domandava altro: quando la riprenderete, si ripartirà a primavera.
Ho salutato in fretta, alle18,30 arriva Chiara da Bologna: e quì apro il discorso Bat: il cane ha mugolato spesso, lo fà anche quando manco io, ma Chiara.... Quando l'ha vista scendere dal treno ha ululato dalla gioia, salita in auto l'ha letteralmante- mangiata, Chiara si è commossa e con le lacrime agli occhi ha detto: -non c'è parenti che mi vogliono bene come te-.
E oggi Domenica, sono quì tranquillo in casa senza sapere che cosa farò oggi: Io, Chiara, e Bat. Cosa si può chiedere di più?  

2 commenti:

Alberto ha detto...

E' una vera gioia quando una cane salta dalla contentezza nel rivedere una persona a cui vuol bene. Buona domenica.

David Pierrot Coppari ha detto...

Ammiro la tua tenacia e non posso che essere d'accordo con Alberto.
Bon dimanche
Pierrot