mercoledì 3 ottobre 2012

IL PROGRESSO

Pane e fichi... ma verrà il progresso, poi e venuto:
formaggini, prodotti a non finire reclamizzati, confezionati, comodi da spalmare.....
Eccomi quì ora, ma vuoi mettere: pane e fichi! e il mangiare genuino di un tempo.

E, nel frattempo, via le mucche dalla stalla, via la manodopera in fabbrica, si è distrutto tutto nel nome del progresso, per sentirmi dire da vecchio: che c'hai i fichi? buoni pane e fichi! peccato che il pane lo faranno con il grano inquinato dai diserbanti.

2 commenti:

Il poeta sulle 23 ha detto...

Bel mangiare!
Ce lo conferma anche il detto di Beppone, rivisitato e corretto, che recita così:
Al contadino non far sapere quanto è buono il cacio con le pere; ma il contadino non sa tutto, se non assaggia i fichi con prosciutto....

Però, se mangi troppi fichi, attento al bruciaculo.....

David Pierrot Coppari ha detto...

Pane e fichi tutta la vita. Ma da bambino ricordo anche che in povertà la domenica si festeggiava con pane e cachi.
Ciao
Pierrot