lunedì 15 ottobre 2012

RACCOLTA

Alcuni giorni aspetto, poi decespugliatore e politura del terreno per prepararci alla raccolta delle olive.
Noi la raccolta la facciamo i primi giorni del mese di Novembre. Con una rete circolare aperta su di un lato cingiamo la pianta  e poi manualmente facciamo staccare i frutti cercando di non danneggiare le foglie. Appena tutte le olive sono cadute sulla rete le mettiamo in cassette e procediamo ad un'altra pianta.
Avendo solamente 80 piante cerco di rispettarle e di fare il più presto possibile la frangitura.
E questa annata si presenta abbondante, tutte le piante sono cariche di olive, non avranno una grande resa ma la quantità e la qualità mi ricompenserà.
Quando acquistai il terreno c'erano tante più piante e molto grandi, poi l'ottantacinque il grande gelo le decimò. dall'ottantasei ho cominciato ad inpiantare nuove piante togliendo le pericolose piante allevate dopo la gelata. Ora finalmente ho una oliveta giovane e produttiva immettendo qualità diverse: mentre prima avevo frantoiane e Mignole, ora ho inpiantato molto il leccino, più resistente al gelo, integrandolo con gli impollinatori: pendolino e maurino,  più in alto anche frantoiano. Più diverse sono le piante l'olio viene più buono.
Poi quest'anno non c'è mosca , quindi olive sane.
Spero, dopo un anno di sacrifici di passare tutto l 'anno a bazza unta, io e la mia famiglia.   

6 commenti:

strega bugiarda ha detto...

E che buon olio sia, bevuto e condito in compagnia!!
Un caro pensiero da Gingi a te ai i tuoi
La streghetta che pian piano sta diventando stregona

Alberto ha detto...

Ah, voi cingete la pianta? Noi le reti le stendiamo interamente sulle "fasce", i terrazzamenti liguri. Auguri per una buona raccolta.

Ernest ha detto...

Buon olio!

David Pierrot Coppari ha detto...

Buona fortuna e buon olio tutto l'anno! Pierrot

Sandra M. ha detto...

Buona bazza unta carissimi!

viola ha detto...

Che buono l'olio genuino! Con una fetta di pane ed un pò di sale.... Merenda perfetta.