mercoledì 16 febbraio 2011

Storie lontane: il prete burlone?

Nel primo dopoguerra le dispute politiche erano a volte verbalmente feroci ed un mattino sul treno che portava ad Empoli strapieno di pendolari sale un prete burlone, conoscendolo le si misero attorno coinvolgendolo nella discussione. Noto che in Valdelsa il partito comunista aveva la maggioranza assoluta. Il prete, anticomunista si difendeva dal coro dei pendolari, Quando uno accalorandosi le disse: deve votare comunista perchè se vinciamo noi diamo moglie ai preti. Il prete lo guardò con sufficenza e le disse: me ne avanza delle vostre!

3 commenti:

Adriano Maini ha detto...

Quel prete era proprio un genio!

Sara ha detto...

Beh ha colto nel segno!

Il poeta sulle 23 ha detto...

Oh Maresco, mio amicone
era forse di Coiano
quel prete assai burlone?
Ne ho sentito anch'io parlare...
alle donne per benedizione
lui offriva il suo bordone!