venerdì 1 aprile 2011

Dopo la semina: Santo Stefano: la collina del cuore








Mamma mia! quanti fagioli ho seminato in tutta la mattina; questo pomeriggio breve camminata dopo un pisolino nella collina del cuore. Da quassù posso vedere l'infinito!
Ogni nome è una casa vacanze con piscina Santo Stefano un tempo ci abitavano i mezzadri più disperati, mancava l'acqua in estate e tutti gli anni il prete -scopriva la madonna e facevano una processionee cantavano: -Gesù mio, fate piovere, fresca e buona; senza vento, senza toni, senza grandine orapronobi!-c' è perfino l'eliporto.

1 commento:

Il poeta sulle 23 ha detto...

Una collina, e un paesino, che è davvero molto caro, anche a me. Pensa, mia madre è nativa proprio di Santo Stefano.