domenica 2 ottobre 2011

CAMPAGNA: COME TI ABBIAMO ROVINATO

Mi ha scritto su facebook un amico dicendomi di essere stato a percorrere un sentiero da me presentato: bello il sentiero poi mi ha scritto che alla cisterna mi ha accolto una bella vipera. Ieri pomeriggio un altro amico l'ha uccisa davanti a casa. In questo periodo è tutto un segnalare di vipere e da gente che le conoscono bene come tartufai e cacciatori.Si segnala aumenti di animali pericolosi o che fanno danni, ma nelle campagne aumentano o spariscono animali perchè è saltato l'equilibrio ambientale,per esempio quando la campagna era popolata bastava maiali ho tacchini per fare la selezione delle vipere, intorno casa bastavano i gatti per selezionare i topi. Ora che siamo moderni, ma coglioni, ai gatti diamo le crocchette e i topi non li guardano, poi i maschi sono come tutti i felini vagabondi, sono le femmine specie quando hanno i gattini che catturano topi e con la sterilizzazione e le crocchette stanno a dormire sui divani.... I polli, i tacchini, i maiali, chiusi e allevati a miscele.... Abbiamo cari studiosi della alimentazione con le vostre proposte rovinato l'ambiente Poi si fà gli ecologisti! Vorrei vedere se certi puritani cosa fanno se trovano una vipera davanti la casa di campagna? ho se i cinghiali distruggono l'orto?
Si parla bene nei convegni nelle ville storiche con l'aria condizionata contro la caccia ed altro, cosa importa di quel contadino che ha trovato il raccolto distrutto dai cinghiali,o quel pastore ha trovato pecore sgozzate dai lupi?
Si vuole reintrodurre. Cosa? se tolgono uffici postali scuole ed altro nelle campagne rendendo la vita impossibile a chi ci abita? Anno introdotto solo seconde case,case e villaggi vacanze, poi intorno è l'abbandono. E gli animali, chi scompaiono e chi si moltiplicano in un ambiente ormai rovinato.

1 commento:

Il poeta sulle 23 ha detto...

Oh Maresco, dio scampato, hai ragione da vendere. Ti propongo di dare vita alla rifondazione del partito degli incisori del globo. Io, da parte mia, ti garantisco che prenderò subito la tessera numero uno.