martedì 24 gennaio 2012

Agriturismi, case vacanze e selvaggio: Montaione












Questo pomeriggio abbiamo inventato un percorso nuovo in un posto stranoto a noi da decenni e per farlo ci siamo addentrati a volte nel privato, approfittando della chiusura della stagione turistica,e poi inventando un percorso attraversando un bosco macchia seguendo i sentieri tracciati dai cercatori di tartufi, scavalcando tronchi caduti, e finendo al torrente Egola, poi siamo risaliti seguendo la traccia di un cingoli fino a via Torrino nei pressi di Montaione.
Ecco in linea di massima il percorso: Ponte Alberi,Alberi, entrati nel privato, sbarra alzata fino ad un cancello chiuso, andati verso la macchia siamo saliti con difficoltà sulla collina di Collelungo, Collelungo, Castellare di Tonda, risaliti per strada, poi a sinistra in una strada sconnessa siamo arrivati al bosco, la stradella è diventata sentiero, poi appena tracciata nel selvaggio,e qui abbiamo scavalcato tronchi, disceso ripidi cigli, quando disperavamo di trovare il torrente ecco un sentiero battuto e pulito che in pochi metri ci ha portato ad una casa vacanze favolosa.Da li al torrente Egola una strada in cemento.In fondo altra casa vacanze dove in passato c'era un mulino. I nvece di prendere la strada comoda abbiamo ridisceso lungo il torrente poi una rupe e la macchia. Abbiamo seguito le tracce di una cavalcata e poi le traccie di un cingolato ci ha riportato in Montaione. lunga discesa al lato della provinciale per ritornare al Ponte Alberi. Bellissimo percorso, però non lo consiglio Che faticaccia!

5 commenti:

Adriano Maini ha detto...

Quanta serenità per lo spirito in codesti ameni luoghi!

Il poeta sulle 23 ha detto...

Che posticini!....porti dolcezze alla mia memoria e al mio cuore, per quei posti che amo da un tempo remoto, dove oltretutto affondano le mie radici familiari.
Ciao grande.

gio ha detto...

sei fortunato a camminare in luoghi da favola
Gio

Sandra M. ha detto...

Se è una faticaccia per te...io ci resto secca!

Comunità di Montaione ha detto...

Grazie a Maresco si scoprono luoghi meravigliosi della nostra Toscana. Per scoprire l’autentica Toscana attraverso le persone che la abitano visita il blog http://tuscanyholidaysmontaione.blogspot.com
dove troverai le video interviste alla comunità.