sabato 21 gennaio 2012

Dalla CHIECINA allaCHIECINELLA i boschi di Palaia.



















Stamattina dopo avere fatto alcune commissioni, pranzo alle 10, 30,macchina e via, 10 km e parcheggiamo all'inizio della valle di Barbinaia, alla Casaccia, una strada bianca risale la valle, bello camminarci ma dopo tre km ecco la - truppa dei cacciatori di cinghiale, allora per evitarli siamo saliti una strada privata che porta ad un bel casolare nel folto del bosco. C'è tanto di divieto ma al proprietario alcuni anni fà aiutai scaricare una pesante stufa - quando vuole passare....- ebbene passo da lì diverse volte, dopo la casa un sentiero nel folto, prima in leggera salita poi una durissima rampa ci conduce in cima al colle da li raggiungere la fattoria castello di Collelungo sono pochi minuti. Passato Collelungo in discesa nella favolosa strada in selciato deltro il bosco con ai lati lecci e pini secolari,detta della pazza, tre km fino nella valle della Chiecinella dove ci sono le casette abbandonate di una fabbrica di estintori. La valle della chiecinella è una valle con diversi minerali,uno di questi serviva per gli estintori, il rio è completamente rosso.E camminando lungo il rio siamo arrivati al bivio per l'eremo di Agliati. Percorsa la lunga salita fino all'eremo siamo ridiscesi alla Casaccia. Dimenticavo: dopo Agliati a pochi metri ci ha attraversato un grosso e stanco cinghiale, avevo la digitale in tasca, niente foto.Gli ho fatto gli auguri, siamo a fine caccia,dopo pochi minuti è passato un fuoristrada con un collega del ginghiale disteso sul cassone.

3 commenti:

Alberto ha detto...

Posti molti belli di natura un po' selvaggia un po' addomesticata a cui le tue belle foto hanno dato valore.

E' meglio che di auguri ai cinghiali non ne fai più. Ciao.

Il poeta sulle 23 ha detto...

Oh Maresco, oggi abbaio
fai due passi a Chiecinella
al cinghiale porti jella
come volpe nel pollaio....

maresco martini ha detto...

Per i non Toscani in queste due vallette è la migliore zona per la ricerca del tartufo bianco, difatti ora che finirà ricerca del tartufo e fine della caccia i sentieri sono molto battuti anche in anfratti selvaggi.
ci sono anche diverse vipere da sempre.