giovedì 19 gennaio 2012

Sempre bene non và

Dove si va Domenica? o se si andasse nel chianti senese?,ho sentito parlare di Vagliagli deve essere una bella zona.
Usciamo con l'auto a Badesse, l'uscita prima di Siena, dopo Quercegrossa ci fermiamo e ci incamminiamo su una bella strada bianca in leggera salita la giornata precede bene un poco di foschia ma cielo quasi sereno. Troviamo due cercatori di tartufi che mi sorpresero: conoscevano le valli e i boschi di san Miniato meglio di me, dopo una breve conversazione mi dicono che eravamo sulla strada giusta per Vagliagli ma c'è ancora 12 km. Tre li avevamo fatti, 15 e 15 30 una distanza giusta per camminare tutto il giorno. Arriviamo a Vagliagli, non me ne vogliano gli abitanti di quel borgo, si poteva vivere anche senza vedere Vagliagli. Mentre pranziamo il cielo si oscurò e in men che si dica cominciò un temporale. Avevamo l'auto a14 km. Non c'èra scelta: camminare svelti per arrivare il prima possibile. E arrivammo all'auto fracidi e non avevamo ricambi ci spogliammo, ci coprimmo appena, le vergogne, avrebbe detto mia nonna, riscaldamento a tutta e via. A Poggibonsi c'era un posto di blocco dei carabinieri ci fermarono, guardarono dentro questi due anziani osceni, cominciarono a ridere e uno ci disse: andate!
NON FARO' PIU' SBAGLI
ANCHE SE SERENO
NON ANDRO' PIU' A VAGLIAGLI.

4 commenti:

Adriano Maini ha detto...

Non é da te! Ti eri distratto? :))

Ernest ha detto...

eh eh...

Il poeta sulle 23 ha detto...

Oh Maresco, al naturale
che va a spasso nel senese,
ma si becca un temporale
che allaga anche il maggese...
Oh Maresco, che abbagli,
senza ombrello, senza giacca
in cammino per Vagliagli....
ma che scherzi, porca vacca!!!
Oh Maresco, ma chi t' alleva?!?
ben lo so, che sei inerme.....
resti ignudo, come un verme...
ma che fai Adamo ed Eva?!?

Luigina ha detto...

Io direi che sarebbe meglio portarsi il cambio degli abiti anche se c'è sereno ;)