martedì 22 novembre 2011

Arrivare a Poggibonsi



Attraversare la valle dell'Elsa risalendola da Empoli a Poggibonsi40 km è da sempre una impresa fra passaggi a livello e attraversamenti di paesi e un traffico intenso per le molteplici attività industriali e per il turismo.Eppure è una valle piana o con colline dolci.Ora, con difficoltà è in fase avanzata la costruzione di una strada veloce, ma ora. eppure la valle dell'Elsa è il cuore pulsante della Toscana:
c'è storia, Castelfiorentino,Certaldo San Gimignano, Barberino, Poggibonsi e senza dimenticare che per andare a Siena.......Come mai non si è mai costruita nel passato una strada veloce in quella valle malgrado le richieste delle popolazioni?
Non sarà mica, nessuno lo dice ma molti in sù con gli anni lo pensano perchè in vald'Elsa la d.c non attecchiva.Bella e fiera è stata la popolazione valdelsana e tuttora è una valle che non l'hà mai piegata il clientelismo Si sono costruite in Italia strade inutili per voti come la bretella Lucca Viareggio, ma per la -vald'Elsa rossa- niente voti niente strada? Ecco perchè uno della mia età crede poco a certi democristiani riconvertiti.
Nelle foto: San Gimignano visto dalla villa del Monte
e Certaldo,paese del Boccaccio la parte storica visto dallo stesso luogo.

3 commenti:

Il poeta sulle 23 ha detto...

Maresco, come al solito anche qui, la strada che stanno costruendo, probabilmente a causa delle ragioni politiche a cui tu accennavi, la stanno costruendo già vecchia, nonostante siano passati trenta anni dal progetto iniziale. La nuova Statale 429, sarà una strada a 2 corsie e non una strada di grande comunicazione. Dulcis in fundo, il tratto che doveva essere terminato per primo, vale a dire il tratto Empoli- Castelfiorentino, visto che l' Ospedale di riferimento della zona, causa lo smantellamento di quello di Castelfiorentino, è quello di Empoli, sarà terminato per ultimo. Come vedi, in Italia, non ci smentiamo mai, si fa tutto al contrario.

Sandra M. ha detto...

Bella, bellissima!!

Alberto ha detto...

Malgrado tutto, un po' di bella Italia è rimasta, e te la godi, fortunato.