sabato 5 novembre 2011

Borghi, QUANTA BELLEZZA E QUANTO ABBANDONO


Da vecchio girovago con la grande passione del camminare e da appassionato del territorio, girando per colline e borghi mi stringe il cuore a vedere paesi da sogno tappezzati di cartelli: -vendesi- NON C'è paese alla sera che incontri bambini per strada, i pochi vecchi, seduti al sole in inverno o al fresco d'estate sono gentili ma parlandoci quasi si scusano di essere rimasti lassù al paese dove manca tutto:non c'è più l'ufficio postale, le scuole, l'ambulatorio, il prete.
Eppure lassù c'è quello che desidera molta gente: boschi, uliveti vigne, aria buona storia. Nelle campagne sono case vacanze con piscine ma recintate,oppure ville, fattorie anchesse destinate a pochi facoltosi turisti.In campagna sui trattori vedi capi bianchi, non un giovane. Diversi giovani provano ma vengono strozzati dalle spese e dai prezzi irrisori dei prodotti dalla industria di trasformazione.
In campagna o case vacanze o ruderi.
Fai pochi km, arrivi in valle: capannoni, blocchi di quartieri vicino fiumi, torrenti come se secoli di esperienza fossero fumo. Si poteva e si doveva diversificare il territorio.

3 commenti:

Il poeta sulle 23 ha detto...

Vedrai, vedrai, caro Maresco. La crisi morde, il tempo stringe. In Grecia, ho letto, qualche giorno fa, che una comunità giovanile, ha ripreso a coltivare la terra ed allevare il bestiame. Da noi, quandi i facoltosi nonni, come sei tu, non potranno più foraggiare i nipotini, anche questi quando saranno all' età per lavorare, se non avranno altre risorse, dovranno ritornare all' antico mestiere del nonno. Sto chiaramente esagerando. Non auguro certamente, niente di tutto questo per i tuoi nipotini, che sono sicuro, sono ben sistemati. Però, per tanta altra gente, questo potrebbe accadere. I pochi fortunati, saranno coloro, che potranno disporre di un appezzamento di terra, per potere coltivare i prodotti agricoli per mettere qualcosa sotto i denti. Scusami, se sono così apocalittico, ma vedrai, che a poco a poco ci si arriva. Allora sì, che vedrai ripopolarsi le campagne, i borghi, i paesi abbandonati.

Sara ha detto...

Poni tante questioni Maresco, è anche vero che la terra, come si dice, è bassa.

maresco martini ha detto...

MI ABBASSO IO CHE HO 76 ANNI.......