lunedì 21 maggio 2012

ANACONDA INNAMORATA

Chi passa camminando nella via Capocavallo, una stradina che scorre sotto l'argine Dell'Elsa nel comune di San Miniato si sofferma a guardare una anaconda  che l'amico Cerone, ha messo nel prato. Niente di pericoloso è semplicemente un grosso tubo di gomma di quelli da svuota pozzi neri lungo una quindicina di metri che in fondo ha una artigianale bocca  di serpente. Ebbene  non c'è bimbo piccolo della zona che non si rechi a vedere l'ANACONDA e le portano il mangiare, chi l'erba chi un biscotto: lo depositano in bocca senza il minimo timore. Dove andiamo? dico alla nipote, subito: a portare un biscotto alla anaconda.
Bravo  Cerone: hai dimostrato a tanti genitori distratti che i migliori giocattoli non si comperano ma si fanno con la fantasia!

1 commento:

Il poeta sulle 23 ha detto...

Eh bei tempi Maresco, quando ci si divertiva solo con la fantasia.