mercoledì 2 maggio 2012

E' L'ORA DELL'ORTO!

Dopo la pioggia del primo Maggio, ieri una giornata di sole, le piantine di pomodoro sono al punto giusto per il trapianto, il terreno e a posto,già lavorato, il concime adopero quello del recipiente compost dove da un anno metto i rifiuti vegetali e lo sterco dei polli integrandolo con dello stallatico che ho acquistato al consorsio agrario. Io quando impianto i pomodori faccio una buchetta profonda, metto il concime poi interro pochi cm per non mettere le radici a contatto diretto col concime. Le piantine le impianto prima del tramonto, copro le radici e innaffio poi al mattino dopo finisco l'interramento. Altri lavori completano la giornata, la semina delle carote e il trattamento alla vignetta. O seminato 4 qualità di pomodori:fiorentini, sono rugosi dal sapore un poco acidulo molto buoni per salse e minestre,Roma per conserva, che facciamo in bottiglia bollita per tutto l'anno, Roma duroni, che sono buoni ad insalata e per fare pelati, poi i classici pomodori rotondi da mangiare ad insalata. Compererò per impiantare qualche piantina di pomodorini Pachino.Penso in tutto metterò a dimora 130 piantine. come dice la canzone popolare Toscana: Se la stagione me ghi tira avanti c'e nè per tè, e pe tutti i' tù parenti. Con gli amici del g.a.t.t.o trekking faremo una pomidorata in Agosto Se Monti lo scopre me li tassa. I PELATI, FAREMO I PELATI......

4 commenti:

Ernest ha detto...

occhio a Monti davvero!

Il poeta sulle 23 ha detto...

Bella vita, la tua!!!!

strega bugiarda ha detto...

Maresco sono arroccata in una scatoletta di cemento, non sai quanto mi manca il verde, sopratutto quello della tua Toscana.
Ti invidio... con bonario affetto
Un sorriso

viola ha detto...

Che bellezza dev'essere il tuo orto, caro Maresco. Che invidia!!! Un abbraccio.