giovedì 1 dicembre 2011

RICORDI: HO VISTO BERLINGUER

Lavoravo da tagliatore di tomaie in un paese vicino e avevamo lottato duro per il rinnovo del contratto di lavoro:180 ore di scioperi, picchetti al mattino, manifestazioni,assemblee. Fui delegato insieme a altre decine di operai della provincia di Pisa alla conferenza nazionale degli operai comunisti a Milano. Per due notti dormimmo in un albergo altissimo non ricordo a quale piano. Una mattina appena scesi mentre attendevamo altri compagni per andare alla conferenza mi sposto per fare posto ad una persona che fumava lo guardo: era Berlinguer.Si ho visto questo uomo tranquillo che fumava in mezzo a noi da solo prima di essere poi attorniato da compagni, parlare dal palco,essere attorniato dai giornalisti.Ho visto Berlinghuer fra noi come uno di noi, e sono rimasto indifferente per non disturbare un momento intimo del più amato dei dirigenti del PCI.

3 commenti:

Roberto RobyDick Rotunno ha detto...

grazie per aver condiviso quel momento.
mi hai emozionato.
e hai fatto bene, lui secondo me voleva essere tra i tanti in quel momento

Il poeta sulle 23 ha detto...

Maresco, suvvia, getta la maschera, ammettilo che anche tu godi di un bel vitalizio.....

Ernest ha detto...

che emozione...