domenica 4 dicembre 2011

IL PIANTO DEL COCCODRILLO?

La ministra del lavoro ha pianto a dirotto prima di dirci che ci segava le pensioni.
A me sembra il pianto del coccodrillo?
Come si fà scriveva Bertold Brecht a dare un cucchiaino di olio di ricino al gatto senza essere graffiati? Gli si spalma al culo, sentirà bruciare e lo leccherà.
Monti è così con la tua manovra?

3 commenti:

Giuliano ha detto...

Caro Maresco siamo rimasti soli!!!!
e mi sembra anche molto rassegnati

Ernest ha detto...

che tristezza... e lo si sapeva.

Il poeta sulle 23 ha detto...

Te lo dicevo io, i compagni non hanno mai voluto metterci la faccia: l' altra volta chiamarono Prodi, questa volta Monti. Mi dici che sinistra è, se ancora si può chiamare sinistra. Tutti sono buoni a tirarlo nel bocciolo dei lavoratori e dei pensionati con pensioni scarse.