mercoledì 27 luglio 2011

VOGLIA DI SCRIVERE


In questo periodo ci sono una serie di rievocazioni voglia di ricordare: trebbiature del grano rievocazioni varie di come era la vita nelle campagne e noto a volte lo sforzo fatto da giovani, da lodare, ma che hanno delle inesattezze.
Con i miei anni e il mio amore verso quel mondo, mi rimetterò a scrivere e raccontare. L'ho gia fatto in altri due libri ma mi rendo conto che ho scritto narrando fatti, Invece voglio raccontare quello che manca alla storia recente:come si lavorava, la vita dentro le famiglie di allora,e tante altre cose.
il titolo che darò: DALLA STALLA AL PAGLIAIO. era un detto contadino che voleva dire come un altro proverbio: non vedere al dilà del proprio naso.

5 commenti:

Il poeta sulle 23 ha detto...

Appena è pronto, dimmelo.

Luigina ha detto...

E bravo Maresco! La tua testimonianza scritta sarà preziosa per tutti, come del resto i tuoi due blog

maresco martini ha detto...

Ho incominciato, ci vorra del tempo, perchè voglio trattare come era composta la famiglia contadina e le varie figure, poi il cotratto di mezzadria, i lavori stagionali e tante cose che scrivendo mi vengono alla mente ......

Luigina ha detto...

Lo scopo che ti sei prefisso ti aiuterà a restare giovane soprattutto mentalmente. Complimenti! Quando si ha una meta da raggiungere il cammino sembra più facile. L'importante è fare un passo alla volta

Adriano Maini ha detto...

E fai un'opera meritoria, perché, anche solo ad attingere ai ricordi di famiglia, noto che ormai scarseggia la memoria su questi aspetti della pregressa civiltà materiale.