venerdì 8 giugno 2012

Cultura? .......Fù

Mi sono indignato nel sentire un caro amico non ancora quarantenne dire una frase irriguardosa verso un borgo sconosciuto a lui con questa frase:- dimenticato da dio- perchè distante secondo lui dai centri moderni. E molte volte ho sentito parlare con un linguaggio ancora peggio di un paesino lontano:- E' lassù in culo-
Io quel paesino lo conosco, come conosco le centinaia di borgate sparse sulla collina e media montagna della Toscana e credetemi sono malgrado che molti sono costretti ad abbandonarli per la lontananza del lavoro, delle scuole, degli uffici postali, sono ancora capaci di aggregarsi  di fare solidarietà fra loro, di essere umani. Da quei paesini - in culo al mondo- è nata la vera cultura, quella orale distrutta da quella odierna prefabbricata. I Maggi in Garfagnana, Lunigiana,pistoiese, i tanti poeti di ottava rima,   i tanti racconti scritti di vita attinti dalle veglie. Le migliaia di case del popolo, circoli,  associazioni umanitarie dove sono nate? Ma Leonardo da Vinci dove è nato: ad Anchiano, Giotto a Vicchio,un certo Michelangelo a Caprese. Pavese dove ha attinto cultura: dalle Langhe.
Caro amico semigiovane, non è col falso - Dramma popolare -che si fà tutti gli anni a San Miniato tre serate di teatro con attori e registi celebri dove il pubblico  è quello di sempre: notabili, vescovo e loro scagnozzi.
C'èra la cultura, ma è stata uccisa. Ora  per ripagare quel tanto che i -paesini in culo- hanno dato  si portano le discariche.

1 commento:

Il poeta sulle 23 ha detto...

Bravo, Maresco. Così, mi piaci. Diretto e battagliero.
Digliene e dagliene!!!!