domenica 11 marzo 2012

MONTE BARGIGLIO: l'occhio di Lucca


Lasciata la Fondovalle come la chiamano i locali, eccoci con la pandindina ad arranpicarsi verso quel paesetto adagiato a biscondola, come si diceva un tempo in vald'Elsa, ciè a sole.Cune uno dei tanti paesetti della media valle del Serchio ci accoglie in silenzio, è Domenica molti dei poco più di cento abitanti riposeranno nella loro quiete dopo una settimana di fatiche e rumori nelle cartiere di fondo valle, alcuni saranno qià per orti a preparare semine.
Questa escursione è particolare: mi hanno promosso per oggi-accompagnatore- del gruppo trekking Etruria il gruppo del quale faccio parte da poco. Lasciate le auto ci siamo incamminati per le stradine del paese per ucire ed incamminarci in salita verso il Romitorio. Alcuni si aspettavano spiegazioni storiche ma aimè non ho spiegato niente, ho una concezione del camminare tutta mia. Si cammina per conoscersi e per conoscere l'ambiente che vediamo, approfondimenti possono essere delle forzature, io la penso così: chi vuole approfondire conoscenze ci sono libri, internet ed altro, quel giorno che stiamo insieme camminanto è già un buon risultato se nasce una amicizia, se ammiriamo un luogo sia paese, monte, collina bosco ecc. Io ieri l'ho raggiunto. ho conosciuto persone stupende con le quali spero di fare altre belle camminate.
E lassù sul cucuzzolo del monte Bargiglio dopo avere ammirato lo stupendo panorama, giù gli zaini e tutti ad addentare panini e conversare.

4 commenti:

Ernest ha detto...

che meraviglia...

Il poeta sulle 23 ha detto...

Eh no, non puoi cavartela così: siamo ommini o caporali, come diceva Totò. Tu sei la guida, tu sei il tutor, tu sei il furher, perciò, devi oltre che portare la gente per sentieri, luoghi e quant' altro, dare circostanziate spiegazioni sul luogo, sull' ambiente, sugli usi e costumi, sulla cucina locale, sugli aneddoti, sulla storia, sulla geografia, sull' orografia, sulla fauna, sulla flora, sulle coltivazioni, sulla toponomastica, sulla topa...
Altrimenti, ci mettono un altro che in quattro e ti trovano un sostituto, e ti ritrovi a pallette....

maresco martini ha detto...

...e chi faranno campanaro in quel paesino vicino ponte a moriano........

Il poeta sulle 23 ha detto...

ahahahahahah!!!!!
Sei forte, Maresco!!!!!