mercoledì 17 agosto 2011

piccolo mondo agricolo













Ecco alcuni angoli del mio orto: il basilico, i peperoncini, la bieta ed altro il tutto curato da Chiara tutte le mattine, i pomodori sono di qualità roma, la copertura per proteggere i pomodori dai forti raggi solari è una vecchia rete usata per la raccolta delle olive. I fichi,c'e ne è in abbondanza sono del tipo -dottati- e un particolare le tre galline nere, è la prima volta che le ho nel pollaio, sono docilissime, e il Galletto, di nome Membrino. perchè l'ho chiamato così lo spiegherà -in rima il Poeta sulle 23- leggete i commenti domani.
I peperoncini- favolosi- mi ha mandato il seme -Natura grezza- una amica blogger Abruzzese grande artista e appassionata alpinista.

3 commenti:

Il poeta sulle 23 ha detto...

Oh Maresco, senza beghe
e lasciate ormai le seghe,
te lo dico e ti conforto
è davvero un gran bell'orto.
Un bell' orto da ortolano
con la bieta e il l fico nano....
ma che dico, disgraziato,
un bel fico, fico dottato
che un buon dio ti benedica
non gustando più la fi...ca
per restare sull' alloro
ti coltivi il pomodoro.
Ora, insieme a zio Pasquino
che aveva un poderino
e col grano e le saggine
ingozzava sei galline.
Tu invece, senza pere
ne allevi ben tre nere.
Guarda caso, che destino..
anche tu, col tuo Membrino
sia di notte o col bollore...
lui ti canta tutte le ore...
dal pollaio, alle fascine
lui t' aggalla le galline...
Lo si vede dalla cresta
che sa far loro la festa...
Ma tu, mio buon Maresco,
l' hai scaduto o ancora fresco?!?

naturagrezza ha detto...

Grazie di cuore Maresco, le piante che hai fotografato sono talmente tanto in salute che solo a guardarle se ne sente il profumo!
Un caro saluto

viola ha detto...

Che belle le tue piante! Racchiudono colori, sapori e profumi dell'estate. Grazie.