domenica 4 settembre 2011

LE CHIOCCIOLE- lumache

Stà rombando il tuono, a tempi normali si diceva: se piove andiamo domattina a cercare chiocciole. Cercarle? bastava raccoglierle, c'e ne era in quantità,in un'ora ne raccoglievo centinaia, poi la cerca sfrenata per le cene alla festa dell'Unità, i diserbanti, i decespugliatori hanno decimato questo mollusco. Mi ricordo di una volta un amico mi chiese per piacere se gli procuravo chiocciole, appena piove: era settembre venne un temporale nel tardo pomeriggio, ne raccolsi un secchio, le coprii col tappo e le lasciai nella cinquecento per portaglierle al mattino. Quando al mattino aprii la macchina trovai la sorpresa: erano scappate tutte e avevano ornato l'abitacolo dell'auto che sembrava una nicchia della madonna di pompei. Le raccolsi quasi tutte, poi dovetti lavare per molto l'auto per eliminare la bava. Ma alcune entrarono nella carrozzeria e per anni mentre viaggiavo le sentivo ruoterare, mai riuscii a toglierle.Non ho più messo lumache in auto!

1 commento:

Il poeta sulle 23 ha detto...

Dillo a me, Maresco, sulle piagge di Santo Stefano, quando ero ragazzo, con la buon anima di un mio zio, ne trovavamo a secchi, le chiocciole.
Ora, se ne trovi una cinquantina, è gia grassa. Le trovavamo molte sulle piante di assenzio. Ora è sparito anche l' assenzio. Maresco, è sparito anche l' assenzio. Maresco, sai dirmi il perchè???