sabato 25 giugno 2011

RICORDI: IL CAMMINATORE


Ieri sera in occasione di una sfida podistica, ho incontrato tanti amici, per del tempo anche io ho fatto podismo. Uno mi dice: ma ti ricordi del mio cognato? come no! che personaggio, che straordinaria persona che era....:
-L'Agostini, chiamato da tutti il camminatore, lo vedemmo apparire fra noi vestito elegante col giornale piegato in tasca, le scarpe lucide, abbigliamento certamente non idoneo a uno che si reca ad una gara podistica. Questo è il mio cognato è venuto a correre, lo guordammo tutti come si guarda un cane in chiesa, piacere, fece il tesserino e partecipò camminando.Pensammo tutti: questo figurino non lo rivedremo più.
La domenica mattina dopo lo vedemmo arrivare salutò tutti e questa volta con tuta e scarpette da corsa. Camminava e annotava i nomi delle strade dove passava leggendoli e fissandoli nella memoria: dopo a casa li scrivo, mi disse. Ogni domenica migliorava le prestazioni e faceva disfide con amici, e di amici ne fece tanti fra i mille partecipanti al trofeo provinciale pisano di podismo. Lo avemmo soprannominato il camminatore ma correva, eccome se correva uno alla volta, benchè anziano e grassoccio, ci pagò tutti, e se ci sorpassava in corsa si voltava e faceva un sorrisino innocente ma ci feriva. la sera al circolo: ti ha battuto il camminatore.........
Lui quasi si scusava ma uno alla volta i pancetta anziani li pagò tutti.
E tuccò anche a me in una maratonina del Natale a Firenze me lo vidi a fianco e poi sorpassarmi con quel risolino di sfida.
Lavorava alla provincia di Firenze e spesso faceva il porta gonfalone. Mi raccontava che scriveva ma purtroppo non ho mai letto niente.
Una brutta malattia c'e lo ha portato via. Sono passati molti anni ma il ricordo di una persona brava e particolare è sempre viva in noi.-

Nella foto i partecipanti di san Miniato alla maratonina del Natale di Firenze 1985

2 commenti:

Adriano Maini ha detto...

Un ricordo da tenere giustamente caro!

Il poeta sulle 23 ha detto...

Maresco, un camminatore beffardo, direi. Scusa, non c' entra niente, con questo post, ma volevo dirti, che ieri sera ti sei perso una bella serata a Castelnuovo.